IPSOA Quotidiano

Prescrizioni del Garante della Privacy alle Entrate per tutelare diritti e libertà fondamentali dei contribuenti

03/10/2022 - le finalità che appartengono all’Amministrazione finanziaria e che sono certamente nell’interesse della collettività non possono compromettere in alcun modo il rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dei cittadini contribuenti. Lo ha sottolineato ANC commentando il provvedimento dello scorso luglio del Garante della Privacy in merito alla valutazione di impatto sulla protezione dei dati relativa al trattamento di analisi dei rischi e dei fenomeni evasivi/elusivi, mediante l’utilizzo dei dati presenti nell’archivio dei rapporti finanziari e l’incrocio degli stessi con le altre banche dati a disposizione dell’Agenzia delle Entrate. le finalità che appartengono all’Amministrazione finanziaria e che sono certamente nell’interesse della collettività non possono compromettere in alcun modo il rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dei cittadini contribuenti. Lo ha sottolineato ANC commentando il provvedimento dello scorso luglio del Garante della Privacy in merito alla valutazione di impatto sulla protezione dei dati relativa al trattamento di analisi dei rischi e dei fenomeni evasivi/elusivi, mediante l’utilizzo dei dati presenti nell’archivio dei rapporti finanziari e l’incrocio degli stessi con le altre banche dati a disposizione dell’Agenzia delle Entrate.

Iva al 10% per i dispositivi medici: in quali casi

03/10/2022 - Si applica l’aliquota IVA del 10 per cento alla cessione dei dispositivi medici a base di sostanze, normalmente utilizzate per cure mediche, per la prevenzione delle malattie e per trattamenti medici e veterinari, classificabili nella voce 3004 della nomenclatura combinate. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 483 del 3 ottobre 2022, con cui, fornendo chiarimenti sulla Legge di Bilancio 2019, ha evidenziato che la classificazione merceologica di un prodotto rientra nella competenza esclusiva di ADM. Si applica l’aliquota IVA del 10 per cento alla cessione dei dispositivi medici a base di sostanze, normalmente utilizzate per cure mediche, per la prevenzione delle malattie e per trattamenti medici e veterinari, classificabili nella voce 3004 della nomenclatura combinate. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 483 del 3 ottobre 2022, con cui, fornendo chiarimenti sulla Legge di Bilancio 2019, ha evidenziato che la classificazione merceologica di un prodotto rientra nella competenza esclusiva di ADM.

Scissione, quando la beneficiaria può emettere note di variazione Iva

03/10/2022 - In ipotesi di scissione, alla società beneficiaria, nei limiti delle disposizioni vigenti, spetterà la possibilità di emettere note di variazione in diminuzione in ragione di eventi che hanno determinato la riduzione, totale o parziale dell'imponibile e/o dell'imposta, verificatisi dopo la data di effetto giuridico della scissione. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 484 del 3 ottobre 2022. La beneficiaria potrà procedure alla registrazione delle fatture di acquisto, inerenti l'attività, ed alla detrazione della relativa imposta quando non vi abbia già provveduto la società scissa, indipendentemente dall'intestazione formale del documento. In ipotesi di scissione, alla società beneficiaria, nei limiti delle disposizioni vigenti, spetterà la possibilità di emettere note di variazione in diminuzione in ragione di eventi che hanno determinato la riduzione, totale o parziale dell'imponibile e/o dell'imposta, verificatisi dopo la data di effetto giuridico della scissione. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 484 del 3 ottobre 2022. La beneficiaria potrà procedure alla registrazione delle fatture di acquisto, inerenti l'attività, ed alla detrazione della relativa imposta quando non vi abbia già provveduto la società scissa, indipendentemente dall'intestazione formale del documento.

Trasparenza contratti: nuova sezione informativa sul portale ministeriale

03/10/2022 - Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha comunicato la disponibilità in rete, all’interno el proprio portale istituzionale, di una sezione contenente le principali disposizioni dettate dalla legge e dai contratti collettivi applicabili ai rapporti di lavoro del settore private che devono essere comunicate dai datori di lavoro del settore private alla luce delle nuove disposizioni introdotte dal decreto Trasparenza, n. 104 del 2022 Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha comunicato la disponibilità in rete, all’interno el proprio portale istituzionale, di una sezione contenente le principali disposizioni dettate dalla legge e dai contratti collettivi applicabili ai rapporti di lavoro del settore private che devono essere comunicate dai datori di lavoro del settore private alla luce delle nuove disposizioni introdotte dal decreto Trasparenza, n. 104 del 2022

Lavoratori autistici: in arrivo decreto per start up

03/10/2022 - In arrivo nuove agevolazioni per l’assunzione, da parte delle startup, che assumono lavoratori con disturbi dello spettro autistico assunti da startup a vocazione sociale. Si tratta di misure, di tipo fiscal e contributivo, previste a beneficio sia del lavoratore che del datore di lavoro. Il dettaglio della nuove disciplina è contenuta in un decreto firmato dal Ministro Andrea Orlando e di prossima emanazione. In arrivo nuove agevolazioni per l’assunzione, da parte delle startup, che assumono lavoratori con disturbi dello spettro autistico assunti da startup a vocazione sociale. Si tratta di misure, di tipo fiscal e contributivo, previste a beneficio sia del lavoratore che del datore di lavoro. Il dettaglio della nuove disciplina è contenuta in un decreto firmato dal Ministro Andrea Orlando e di prossima emanazione.

Certificati invalidità civile: invio telematico per medici e patronati

03/10/2022 - Anche i medici certificatori e gli Istituti di Patronato possono accedere al servizio denominato “Allegazione documentazione Sanitaria Invalidità Civile”, per l’inoltre della documentazione sanitaria utile alla definizione degli atti delle domande o posizioni in attesa di valutazione sanitaria di prima istanza/aggravamento. Lo ha reso noto l’INPS con il messaggio n. 3574 del 2022. Anche i medici certificatori e gli Istituti di Patronato possono accedere al servizio denominato “Allegazione documentazione Sanitaria Invalidità Civile”, per l’inoltre della documentazione sanitaria utile alla definizione degli atti delle domande o posizioni in attesa di valutazione sanitaria di prima istanza/aggravamento. Lo ha reso noto l’INPS con il messaggio n. 3574 del 2022.

Assirevi, Documento di Ricerca n. 249

27/09/2022 - La relazione di revisione sul bilancio: linee guida per casi particolari. La relazione di revisione sul bilancio: linee guida per casi particolari.

Assirevi, Documento di Ricerca n. 248

27/09/2022 - Utilizzo della firma elettronica (digitale) nella revisione contabile: aspetti applicativi. Utilizzo della firma elettronica (digitale) nella revisione contabile: aspetti applicativi.

Assirevi, Documento di Ricerca n. 221-R

27/09/2022 - I pareri richiesti alla società di revisione nei casi di aumento del capitale sociale con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, quarto e quinto comma, del codice civile e dell’art. 158 D.Lgs. n. 58/1998. I pareri richiesti alla società di revisione nei casi di aumento del capitale sociale con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, quarto e quinto comma, del codice civile e dell’art. 158 D.Lgs. n. 58/1998.

Aiuti di Stato: in arrivo 2 miliardi di euro per la riassicurazione del rischio di credito legato agli scambi di gas naturale

03/10/2022 - La Commissione europea ha approvato un regime di garanzia statale da 2 miliardi di euro, per la riassicurazione del rischio di credito legato agli scambi di gas naturale ed energia elettrica a sostegno delle imprese colpite dall'attuale crisi geopolitica e dall'aumento dei costi dell'energia elettrica e del gas naturale che essa ha generato. Il regime sarà gestito dalla SACE, l'agenzia italiana per il credito all'esportazione e si prefigge di limitare i rischi cui sono attualmente esposti gli assicuratori offrendo ai clienti una copertura assicurativa del credito commerciale. La Commissione europea ha approvato un regime di garanzia statale da 2 miliardi di euro, per la riassicurazione del rischio di credito legato agli scambi di gas naturale ed energia elettrica a sostegno delle imprese colpite dall'attuale crisi geopolitica e dall'aumento dei costi dell'energia elettrica e del gas naturale che essa ha generato. Il regime sarà gestito dalla SACE, l'agenzia italiana per il credito all'esportazione e si prefigge di limitare i rischi cui sono attualmente esposti gli assicuratori offrendo ai clienti una copertura assicurativa del credito commerciale.

Credito d'imposta beni strumentali ordinari: quanto conviene accelerare gli investimenti?

03/10/2022 - Con la fine del 2022, scade il credito di imposta per beni materiali ed immateriali strumentali “ordinari”. In base alla normativa attualmente vigente, infatti, imprese e professionisti possono avvalersi del bonus per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2022 ovvero entro il 30 giugno 2024 se entro il 31 dicembre 2022 il relativo ordine sia accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione. Per i nuovi investimenti effettuati dal 1° gennaio 2023 (non prenotati nel 2022), secondo l'attuale disciplina, non è previsto nessun beneficio. Quanto risparmiano imprese e professionisti effettuando o prenotando gli investimenti entro il 31 dicembre 2022? Con la fine del 2022, scade il credito di imposta per beni materiali ed immateriali strumentali “ordinari”. In base alla normativa attualmente vigente, infatti, imprese e professionisti possono avvalersi del bonus per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2022 ovvero entro il 30 giugno 2024 se entro il 31 dicembre 2022 il relativo ordine sia accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione. Per i nuovi investimenti effettuati dal 1° gennaio 2023 (non prenotati nel 2022), secondo l'attuale disciplina, non è previsto nessun beneficio. Quanto risparmiano imprese e professionisti effettuando o prenotando gli investimenti entro il 31 dicembre 2022?

Aiuti di Stato: in arrivo 700 milioni di euro a sostegno delle imprese danneggiate dalla guerra Russo-Ucraina

30/09/2022 - La Commissione europea ha approvato il regime italiano da 700 milioni di euro a sostegno delle imprese nel contesto della guerra della Russia contro l'Ucraina. La misura sarà accessibile alle piccole e medie imprese ("PMI") e a quelle con meno di 1500 dipendenti (imprese a media capitalizzazione) attive in tutti i settori colpiti dall'attuale crisi geopolitica e dalle sanzioni e controsanzioni adottate in tale contesto. Per essere ammissibili, le società devono inoltre rifornirsi per determinate parti dell'insieme delle loro forniture dall'Ucraina, dalla Russia o dalla Bielorussia e prevedere, per l'esercizio finanziario 2022: un aumento del costo unitario medio delle forniture o una riduzione dei quantitativi di forniture provenienti dagli stessi paesi di almeno il 20 % rispetto alla media registrata nel 2019, 2020 e 2021. La Commissione europea ha approvato il regime italiano da 700 milioni di euro a sostegno delle imprese nel contesto della guerra della Russia contro l'Ucraina. La misura sarà accessibile alle piccole e medie imprese ("PMI") e a quelle con meno di 1500 dipendenti (imprese a media capitalizzazione) attive in tutti i settori colpiti dall'attuale crisi geopolitica e dalle sanzioni e controsanzioni adottate in tale contesto. Per essere ammissibili, le società devono inoltre rifornirsi per determinate parti dell'insieme delle loro forniture dall'Ucraina, dalla Russia o dalla Bielorussia e prevedere, per l'esercizio finanziario 2022: un aumento del costo unitario medio delle forniture o una riduzione dei quantitativi di forniture provenienti dagli stessi paesi di almeno il 20 % rispetto alla media registrata nel 2019, 2020 e 2021.

PA: richieste maggiori garanzie per la piattaforma digitale dei benefici economici

03/10/2022 - Il Garante per la privacy ha approvato lo schema di decreto del Ministro per la transizione digitale che disciplina una nuova piattaforma per l’erogazione dei benefici economici concessi dalle amministrazioni pubbliche ai cittadini ma fa presente che ha posto delle condizioni. In particolare il Garante ha richiesto l’adozione di misure tecniche e organizzative in grado di mitigare i rischi di utilizzi impropri, oltre che di accessi non autorizzati, assicurando che i dati siano trattati solo per l’erogazione dei benefici richiesti. La piattaforma dovrà essere progettata, nel rispetto dei principi di privacy by design e by default, limitando la raccolta dei dati a quelli strettamente necessari allo scopo perseguito dalla singola iniziativa. Il Garante per la privacy ha approvato lo schema di decreto del Ministro per la transizione digitale che disciplina una nuova piattaforma per l’erogazione dei benefici economici concessi dalle amministrazioni pubbliche ai cittadini ma fa presente che ha posto delle condizioni. In particolare il Garante ha richiesto l’adozione di misure tecniche e organizzative in grado di mitigare i rischi di utilizzi impropri, oltre che di accessi non autorizzati, assicurando che i dati siano trattati solo per l’erogazione dei benefici richiesti. La piattaforma dovrà essere progettata, nel rispetto dei principi di privacy by design e by default, limitando la raccolta dei dati a quelli strettamente necessari allo scopo perseguito dalla singola iniziativa.

Dal 1° ottobre 2022 il tasso di attualizzazione e rivalutazione passa al 2,03%

30/09/2022 - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto 22 settembre 2022 del Ministero dello Sviluppo Economico che aggiorna a partire dal 1° ottobre 2022, al 2,03% il tasso da applicare per le operazioni di attualizzazione e rivalutazione ai fini della concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle imprese. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto 22 settembre 2022 del Ministero dello Sviluppo Economico che aggiorna a partire dal 1° ottobre 2022, al 2,03% il tasso da applicare per le operazioni di attualizzazione e rivalutazione ai fini della concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle imprese.

Prezzi di trasferimento: proposte sulla disciplina degli oneri documentali

30/09/2022 - Assolombarda e il Centro Studi dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano, hanno condiviso un Position Paper con spunti di riflessione e proposte riguardanti la disciplina degli oneri documentali sui prezzi di trasferimento. In particolare il lavoro analizza la normativa tributaria di riferimento, mettendo in evidenza alcuni aspetti collegati all’implementazione che potrebbero rendere difficoltosa la predisposizione della documentazione, propone alcune soluzioni per semplificare gli adempimenti e infine pone all’attenzione dell’amministrazione, alcune tematiche sul transfer pricing che richiedono un chiarimento definitivo. Assolombarda e il Centro Studi dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano, hanno condiviso un Position Paper con spunti di riflessione e proposte riguardanti la disciplina degli oneri documentali sui prezzi di trasferimento. In particolare il lavoro analizza la normativa tributaria di riferimento, mettendo in evidenza alcuni aspetti collegati all’implementazione che potrebbero rendere difficoltosa la predisposizione della documentazione, propone alcune soluzioni per semplificare gli adempimenti e infine pone all’attenzione dell’amministrazione, alcune tematiche sul transfer pricing che richiedono un chiarimento definitivo.

Quotidiano Giuridico

L'utilizzo di moneta virtuale a scopo di (auto)riciclaggio

04/10/2022 -

Di seguito l'articolo dell’Avv. Sicignano, pubblicato su Diritto Penale e Processo, n. 8/2022, Ipsoa, Milano.

La repentina diffusione delle monete virtuali solleva da tempo molte preoccupazioni circa un eventuale utilizzo delle stesse a fini di riciclaggio. Il lavoro affronta questo aspetto, soprattutto al fine di comprendere se eventuali acquisti di monete virtuali, con denaro di provenienza illecita, possano essere sanzionati dalla disciplina penalistica antiriciclaggio.

La prassi dell'uso dell'assegno come garanzia e non come mezzo di pagamento

04/10/2022 - Nella prassi, accade di frequente che le parti concludano un accordo per l’adempimento di un’obbligazione e il debitore consegni al creditore uno o più assegni...

Avvocati: il welfare attivo passa anche dal coworking

04/10/2022 - Cassa Forense, nell’ambito dei progetti di welfare, aveva avviato e poi implementato già a fine del 2021 una serie di iniziative, tra cui quella di coworking...

Speciali

Pace fiscale

Fonte: ipsoa.it

Reddito di cittadinanza

Fonte: ipsoa.it

Quota 100 e pensioni 2019

Fonte: ipsoa.it

Fattura elettronica

Fonte: ipsoa.it

Tariffe Inail 2019

Fonte: ipsoa.it

Auto: ecotassa e bonus 2019

Fonte: ipsoa.it

Fondo Garanzia PMI

Fonte: ipsoa.it

Video

Corso e-learning multilingua GDPR

Corso e-learning multilingua GDPR

Guarda i video
Lavoro in formazione, tutte le risposte su apprendistato, tirocinio e alternanza scuola - lavoro

Lavoro in formazione, tutte le risposte su apprendistato, tirocinio e alternanza scuola - lavoro

Guarda i video